crema

Prendere al meglio la “tintarella” e i solari giusti per farlo

Fra poco inizia la bella stagione e si inizia a prendere la prima tintarella. Prendete tutto il sole che volete ma l’importante e’ proteggersi. Pensate che sull’erba vi abbronzate un 2%, nell’acqua un 5 %, sulla sabbia un 20% e sulla neve un 85% in piu’. Per prepararvi al meglio ecco alcuni consigli su prodotti che potreste utilizzare. Da un nuovo trattato sulla cosmetologia e’ apparso che i solari dell’anno precedente una volta aperti hanno perso completamente il loro indice di protezione. Prima si diceva che si dimezzava solo la protezione, quindi se a casa avevate un solare con SPF 30, l’anno dopo diventava con SPF 15. Per cui consiglio di liberarvi di tutte le creme solari vecchie anche perchè il sole è sempre più malato per cui meglio non rischiare e proteggersi al meglio.          Curate e proteggete al meglio il vostro viso, collo e decollete, ricordatevi sono le arval-il-sole-crema-solare-protettiva-antirughe-viso-spf30-50-ml.jpgzone piu’ vulnerabili, le parti che invecchiano più precocemente.Un prodotto prodotto valido e’ Arval , la crema solare protettiva anti rughe viso SPF 30. Si tratta di una protezione efficace anche contro l’invecchiamento cutaneo,protegge la pelle dai raggi UVA/UVB donando una naturale abbronzatura lasciando la pelle elastica e liscia. Questa crema è l’ideale per viso, collo e decolletè e la potete acquistare QUI.

collistar-spray-abbronzante-applicazione-ultra-rapida-water-resistant-alta-protezione-spf30-200-ml.jpg

Passiamo alla protezione del corpo, per chi non ama spalmare la crema ecco un comodissimo spray della collistar abbronzante idratante SPF20. Trasparente ultra fresco, si applica velocemente anche nelle zone piu’ difficili da raggiungere, si asciuga subito lasciando la pelle morbida e idratata. Questo spray è anti sabbia resistente all’acqua e al sudore è comodo e pratico a chi pratica sport e a chi ama la praticità. Per acquistare questo solare andate QUI

 

arval-solaire-abbronzatura-rapida-5-fiale-abbronzanti-spf-8-10-ml-5-doposole-10-ml.jpgAmate una tintarella selvaggia? Quello che fa per voi è Arval Half Times che in un solo week end promette un colorito esaltante. Si tratta di un acceleratore di abbronzatura unico.Un sistema sinergico di due specialita’ in pratiche confezioni monodose ( abbronzante rapido e fissante rapido) da applicare prima e dopo l’esposizione.Al sole applicate la fiale, e in un momento di pausa sole applicate la crema come fissante. Ideale per le gambe…..ricordate che le gambe hanno poca melanina e fanno piu’ fatica ad abbronzarsi. Per acquistare Araval Half Time andate QUI

collistar-balsamo-doposole-idratante-restitutivo-200-ml.jpgE dopo tutto questo sole ricordate di applicare un buon Doposole e non una crema idratante qualsiasi. Un buon doposole che mi sento di consigliarvi è  Collistar Balsamo Doposole Idratante Restitutivo. Vero trattamento restitutivo e rigenerante che compensa lo stress causato alla pelle dal sole e usato ogni giorno, fissa l’abbronzatura, la rende piu’ luminosa. Se volete acquistare Collistar Balsamo Doposole Idratante Restitutivo andate QUI

Dopo tutti questi consigli siete pronte per una tintarella perfetta e che dura nel tempo.

Come capire se il gelato è buono? Ecco alcuni consigli

Ciao a tutti oggi voglio parlarvi del gelato, come fare a capire quando è buono e capire se è “vecchio”.
Il gelato è un alimento molto amato ma non tutti sanno come si produce e ancora meno che viene prodotto con le polverine che sono una miscela di latte in polvere, stabilizzanti, addensati e destrosio, base a cui poi vengono aggiunti gli ingredienti, frutta fresca.
La differenza però è su come viene fatta questa polverina; il 90% delle gelaterie le acquista già fatte da fornitori industriali, mentre il prodotto artigianale nasce dallo studio e dalla personalizzazione di questa polvere in collaborazione con uno chef mastro gelatiere.
Cerchiamo di capire come dovrebbe essere un buon gelato.
Se il gelato è troppo lucido è pieno di grassi e/o zuccheri, in particolare i grassi hanno un potere anticongelante quindi tendono a sciogliere il gelato in superficie conferendogli lucidità e questo non va bene.
Un buon gelato deve avere una trama ruvida per indicare buona qualità di aria nel gelato.
I gelati enormi che vediamo nelle vetrine senza sciogliersi sono totalmente innaturali quindi al loro interno sono presenti molti addensanti chimici e anche questo non va decisamente bene.
Il buon gelato non si deve sciogliere subito e farsi liquido in pochi secondi, inoltre non deve stimolare un’immediata sensazione di sete altrimenti vuol dire che contiene molti grassi e zuccheri.
Se il gelato è troppo freddo è ancora colpa dei grassi, il loro potere decongelante richiede che il gelato sia mantenuto a temperatura molto fredda se no appunto si squaglia subito.
Frammenti di ghiaccio nel gelato? Vuol dire che è vecchio, mal conservato, riutilizzato e ri-mantecato per cui del tutto da evitare.
Questi sono alcuni consigli per gustare un gelato buono e non prendere delle “fregature” spero vi siano utili, aspetto di sapere quali sono i vostri gusti preferiti ;)

Labbra: Come proteggerle e mantenerle giovani!

Ciao a tutti oggi vi voglio parlare di come proteggere le labbra. Le labbra esprimono sensualità e per questo possono esercitare sugli altri una notevole attrazione, ma come si fa ad avere una bocca morbida, sensuale, praticamente al bacio? Proteggere la pelle delicata delle labbra è la prima cosa da fare. La pelle delle labbra è molto delicata e non contiene emollienti naturali prodotti dalle ghiandole sebacee. Per questo motivo si disidratano e si screpolano con molta facilità e diventano vulnerabili  alle aggressioni dei fattori esterni, si possono proteggono tenendole sempre idratate. Di giorno, l’ideale e usare il burro cacao o un gloss; di sera meglio un rossetto che contiene un idratante, ma d’inverno quando le sentite “secche” e si screpolano facilmente, bisogna proteggetele di più. Prima di uscire, e parecchie volte mentre siete fuori, proteggetele con uno stick emolliente. Le labbra non lo trattengono, quindi rimettetelo ogni volta che mangiate, bevete o vi strofinate le labbra. Anche un rossetto cremoso aiuta ad ammorbidire le labbra già screpolate, dà un po’ di protezione e aiuta a prevenire le screpolature. Un rossetto non si limita a colorare più o meno intensamente le labbra, (più è scuro il rossetto maggiori sono i pigmenti colorati e più a lungo durerà sulle labbra),ma contiene fattori emollienti e idratanti che rendono le labbra morbide, e molto spesso fattori protettivi, una vera barriera contro l’inquinamento atmosferico e contro i raggi UVA. I migliori prodotti per le labbra screpolate, sono quelli che contengono fra gli altri ingredienti, la cera d’api. La lanolina è un vero toccasana per le labbra disidratate, si trova in farmacia. L’ideale è stenderla la sera sulle labbra struccate e lasciarla agire tutta la notte. Anche l’olio di mandorla, l’olio di germe di grano, la vasellina e il mentolo rendono le labbra morbidissime. Prima di stendere il rossetto, spazzolate le labbra per eliminare le pellicine. Anche il sole brucia le labbra e provoca secchezza e desquamazione, proprio come al resto del corpo. Per proteggervi dai raggi del sole sia in montagna che al mare, è indispensabile proteggere le labbra con un lipgloss o con un burro cacao che contenga filtri solari e difenda dai raggi UVA. Anche il contorno delle labbra, come quello degli occhi, è soggetto all’ invecchiamento . Le rughe che segnano il contorno della bocca offuscano la freschezza del viso e quindi  per mantenerlo il più a lungo giovane è bene averne cura seguendo dei piccoli ma basilari consigli: Struccate sempre le labbra accuratamente. Una volta alla settimana eseguite una delicata esfoliazione con latte detergente e un po’ di zucchero. Eviterete in questo modo che la pelle del contorno si ispessisca, invecchiando l’aspetto delle labbra, e che si formino dei comedoni. Quando applicate la crema idratante sul viso, massaggiatela anche sulle labbra con leggeri movimenti rotatori. Anche se non vi truccate, abituatevi a mettere sempre, mattino e sera, soprattutto d’inverno, del burro cacao. Seguendo questi semplici consigli avrete sempre delle labbra perfettamente morbide. Provate e scrivetemi il vostro parere ;)

Come avere mani morbide e vellutate….

Ciao a tutti oggi vi voglio parlare delle mani, ora che è freddo spesso e volentieri sono screpolate e arrossate nonostante si portino i guanti. Vediamo come fare per prenderci cura della mani in maniera corretta così da averle sempre morbide e vellutate.  Le mani possono parlare di noi, rivelano svariate cose di noi, per alcuni l’età per altri il futuro e anche il carattere.  Le Mani sono sempre in evidenza eppure sono spesso trascurate, ma si può fare molto per migliorare il loro aspetto curando il rossore e le screpolature, aumentando l’agilità e la forza. Una buona regola è evitare l’acqua calda, i detersivi e i solventi forti per le pulizie domestiche. Le mani si screpolano quando viene tolto il grasso di protezione della pelle. Lavarsi le mani con un sapone sbagliato significa privare la pelle della sua naturale umidità. Quindi non usate mai un sapone troppo aggressivo, meglio adoperare un sapone morbido, con un po’ di crema dentro, oppure a ph acido. Quando la mattina mettete una crema idratante sul viso, ricordatevi di mettere subito un po’ di crema sulle mani, fate lo stesso la sera.  Questo aiuta le mani a restare morbide e a resistere alle screpolature. L’ideale comunque sarebbe farlo dopo ogni lavaggio.Quando si abbassa la temperatura uscite sempre da casa con i guanti. La cosa principale per guarire le mani screpolate sarebbe evitare l’acqua a tutti i costi. I lavaggi ripetuti eliminano lo strato naturale di protezione della pelle, e questo secca la pelle. Invece di usare il sapone pulitevi le mani con un latte detergente, massaggiatelo fino a fare schiuma, poi toglietelo con un fazzolettino di carta. In questo modo laverete la pelle senza irritarla. Non asciugate mai le mani con gli apparecchi ad aria calda, se andate fuori portatevi una salvietta da casa. Gli asciugatori ad aria calda favoriscono la screpolatura delle mani. Se proprio dovete usarne uno, state lontane almeno venti centimetri. In giro per casa ci sono molte sostanza irritanti per le mani screpolate, mettete dei guanti di cotone bianco prima di fare qualsiasi lavoro che non richieda di bagnare le mani. Ogni volta che si sfrega la pelle che è già secca, screpolata o arrossata, si peggiora la situazione. I guanti di cotone, quindi proteggono la pelle, la lasciano libera di respirare e assorbono l’umidità. Inoltre tengono le mani pulite, cosi non si è costretti a lavarle tanto spesso, facendo perdurare in questo modo il problema. Quando invece, lavorate con l’acqua, non indossate i guanti di gomma da soli. Questo peggiora le cose, perché la gomma intrappola l’umido, impedisce alla pelle di respirare, crea un attrito eccessivo e peggiora il problema.   278-8262E’ importante quindi, indossare guanti di cotone sotto quelli di gomma e se si bagnano cambiateli immediatamente. Non usate i guanti di gomma con uno strato di cotone interno, perché è molto difficile lavarli. Invece è facile lavare separatamente i guanti di cotone, con un detergente leggero. Questi sono i consigli per prevenire la screpolatura e il rossore alle mani, mentre se avete le mani screpolate e arrossate come si fa a renderle morbide e vellulate?   Fate un peeling per eliminare lo strato superficiale di cellule morte, massaggiando il prodotto come se fosse un sapone, oppure aiutatevi con una spazzola molto morbida. Ecco come creare un ottimo peeling fatto in casa. Frullate una tazza di fiocchi d’avena fino ad ottenere una polvere molto fine, poi massaggiate le mani nella polvere, eliminando dolcemente la pelle morta.Sciacquate con acqua fredda, asciugate bene e massaggiate con la crema per mani. Anche se in generale è meglio tenere le mani  fuori dall’ acqua, quando sono screpolate, a volte è opportuno un bagno terapeutico. Unite 5 cucchiai di olio di mandorle o d’ oliva a mezzo litro di acqua. Alla fine della giornata teneteci a bagno le mani per 20 minuti per lubrificare la pelle. Sciacquate le mani con acqua tiepida, asciugate e massaggiate con la crema per mani. Quando applicate alle mani una lozione o una crema di qualsiasi tipo, applicate prima uno strato e lasciatelo agire per qualche minuto. Poi applicate un secondo strato leggero. Due strati più leggeri funzionano meglio di uno strato spesso. Dopo aver fatto il peeling e/o il bagno d’olio, la sera prima di andare a dormire, per fare  un trattamento super ammorbidente, quando la pelle è estremamente secca e screpolata, usate i guanti di cotone anche a letto. Inumidite la stoffa con un cucchiaio di vaselina in modo che i guanti non assorbano la crema dalle vostre mani. Poi quando è il momento di andare a letto applicate la crema per le mani, indossate i guanti e teneteli per tutta la notte. Il caldo generato dalle mani farà penetrare la crema in profondità. Le mani rimangono completamente bendate e possono guarire, l’importante è che al mattino non si corra automaticamente a lavare le mani, togliete l’eventuale crema rimasta con un fazzolettino di carta. Provate questi piccoli accorgimente e poi ditemi se le vstre mani sono morbide e vellutate… ;)

Crema fai da te al cioccolato bianco

Ciao a tutti oggi voglio proporvi una crema fai da te golosissima al cioccolato bianco (che io del resto adoro).

 

Vediamo anzitutto il materiale occorrente, per preparare la crema:

1 contenitore chiuso ermeticamente con il coperchio;
2 parti di cioccolata bianca;
1 parte di olio di mandorle dolci;

olio essenziale di timo bianco.

Passiamo quindi ora alle fasi di preparazione della crema idratante al cioccolato:

anzitutto, sciogliere completamente a bagnomaria la cioccolata bianca;
aggiungere quindi lentamente l’olio di mandorle, mescolando dolcemente, onde amalgamarlo completamente con la cioccolata bianca disciolta;
a seguire, aggiungere infine l’olio di timo bianco, nella misura, rispetto al grado di profumazione desiderato, quindi amalgamarlo dolcemente, fino ad avere un composto fluido ed omogeneo;
lasciar quindi intiepidire il composto e versarlo infine nel contenitore;
una volta che la crema è fredda, chiudere ermeticamente il barattolo: la crema è pronta!

Sin dalle prime applicazioni di questa speciale crema la pelle risulterà più morbida e luminosa ma i risultati saranno davvero evidenti, solo grazie ad un costante impiego quotidiano: provare per credere!