pelle

Il latte ti fa bella.. trattamenti fai da te!

Oggi parliamo del latte e dei suoi utilizzi. Il latte non è solo buono da bere, alle innumerevoli proprietà nutritive si aggiungono insospettabili doti anche nel campo cosmetico. Il latte è un valido alleato per contrastare la secchezza e la disidratazione  cutanea, ma anche per mantenere la pelle giovane e per distendere i nervi dopo una giornata faticosa. Vediamo qualche “ricetta” per usare il latte come cosmetico casalingo, latte magari avanzato o scaduto da qualche giorno, questa è un’idea perfetta di riciclo anti spreco. Prima “ricetta” bagni rilassanti.  Immergere il proprio corpo nel latte rende liscia e morbida la pelle. L’acido lattico è infatti un idratante ideale per le pelli sensibili grazie alla sua delicata azione di peeling, in più il grasso del latte ha un calmante per la cute stressata e ne ripristina l’equilibrio lipidico. Per beneficiare di questo trattamento di bellezza non è necessario rivolgersi a centri di benessere ma basta attrezzarsi un po’ a casa propria. Per un bel bagno profumato di latte e miele riempite la vasca versando nell’acqua mezzo bicchiere di olio bagno-nel-lattedi oliva e 10 gocce del vostro olio essenziale preferito, a parte sciogliete in 2 litri di latte mezza tazza di miele, meglio una varietà poco densa come ad esempio miele di acacia o il millefiori, fatto questo versate il tutto nella vasca aggiungendo 2 manciate di sale. A questo punto non vi resta che immergervi, magari creando un atmosfera rilassante con qualche candela profumata e il giusto sottofondo musicale. un altro bagno tonificante è quello al atte e farina di mais: mescolare con un frullatore una tazza di amido di mais con 2 tazze di latte in polvere e poi versare la miscela nella vasca, aggiungete a vostro piacimento qualche goccia di olio profumato. Gli usi del latte in campo estetico però non finiscono qui, la vitamine B presente nel siero è perfetta per eliminare le cellule morte, favorendo così la rigenerazione cellulare e rinforzando le fibre , capelli e unghie.  E’ possibile preparare delle maschere di bellezza che come effetto immediato doneranno nuovo splendore e luminosità alla pelle. Come quella a base di latte e argilla, che si ottiene mescolando 3 cucchiai di argilla in polvere e uno di miele in 3 cucchiai di latte fino ad ottenere una pasta cremosa e uniforme, da applicare sul viso per 20 minuti. Valido aiuto per le pelli arrossate sono invece il miele e la farina, mescolate in un cucchiaio di latte un cucchiaio di miele e uno di farina fino a far scomparire tutti i grumi. Dopo l’applicazione tenete il composto per 15 minuti e poi risciacquate, la vostra pelle irritata e magari un pò tagliata per il freddo o dal vento, beneficerà del potere cicatrizzante  e antibatterico delle sostanze zuccherine contenute nel miele. Anche gonfiori e occhiaie non hanno vita facile con il latte, una maschera fatta con un tuorlo, un cucchiaio di miele millefiori, uno di oliva e uno di latte fresco con un applicazione di soli 10 minuti produrrà un effetto quell’effetto tensore necessario e far sparire le fastidiose borse. e’ importante però sciacquarsi con acqua fredda che, come noto, restringe i pori.                                                                                                                                         Con il latte si possono naturalmente preparare anche creme e struccanti, poichè la sua base grassa lo rende un valido detergente con proprietà emollienti. Se avete le mani secche non rinunciate a una normale crema idratante, ma prima usate questo trucco per nutrire la pelle in profondità. Immergete un asciugamano in acqua e latte molto caldi, mettete acqua e latte in proporzioni uguali, circa 200 ml ciascuno, poi strizzate bene l’ asciugamano a questo punto infilate le mani nell’asciugamano e aspettate fino al completo rilascio del calore. Per struccarvi invece mescolate in una bottiglietta latte e olio, scegliendo in erboristeria l’oli0 che preferite tipo avocado ricco di vitamina E,  jojoba o karitè che è antirughe questi olii sono ottime alternativa all’olio di oliva che comunque va bene. Più l’olio sarà leggero e delicato e più facilmente sarà assorbito dall’epidermide, di conseguenza scorrerà meglio sulla pelle togliendo il make-up in un attimo.

 

 

 

Idratare la pelle dopo l’estate

Dopo l’estate e tante ore passate al sole la pelle appare più disidratata e dal colore spento, per ravvivarla basta seguire alcune semplici regole a tavola. Prima di tutto bisognerebbe bere tanta acqua, almeno 10 bicchieri al giorno e il primo bicchiere bisognerebbe berlo appena alzati a stomaco vuoto. Questo serve per depurare il corpo. Per idratare al meglio la pelle bisognerebbe mangiare in abbondanza verdura rossa come i pomodori che sono ricchi di licopene , un sostanza che rallenta l’invecchiamento della pelle e oltretutto permette di mantene l’abbronzatura più a lungo.                                                                                                                                                                 Altre verdure che aiutano a tenere in forma la pelle sono i peperoni gialli e le carote perchè sono ricchi di betacarotene, una sostanza che agisce da precursore alla vitamina A e che ha la capacità di nutrire la pelle in profondità contrastando gli effetti nocivi del sole.  Anche le verdure con foglie verde scuro, tipo cicoria bieta e rughetta, sono ricche di betacarotene e quindi permettono di prolungare l’abbronzatura, il consiglio è di mangiarne almeno 3 porzioni alla settimana.Wild berries Per concludere si consiglia di mangiare una porzione al giorno di frutti bi bosco che oltre a contenere acqua che permette alla pelle di essere idratata, sono ricchi di vitamine che proteggono i capillari, migliorano la circolazione e rendono bella la pelle. Seguendo questi consigli si idraterà la pelle e si manterrà l’abbronzatura più a lungo.

Come depilarsi al meglio

In estate si sà, si indossano abiti corti e leggeri ed è importante avere sempre la pelle liscia e vellutata. Per mantenere la pelle morbida consiglio di depilarsi seguendo alcune sempli regole. Il primo consigli è massaggiare la pelle con dell’olio di lino per circa 10 minuti. L’olio di lino è ricco di proprietà idratanti ed è in grado di rendere la pelle più forte prima della depilazione e quindi anche di prevenire eventuali irritazioni.Per seconda cosa sulla pelle un getto di acqua calda per circa 2 minuti e massaggiare le parti da depilare con un guanto in fibra i cellulosa. Passate l’acqua calda perchè dilata i pori della pelle e questo agevola la depilazione rendendo lo strappo meno doloroso e riduce i rischi di traumi e di peli sottopelle. Anche passare il guanto in fibra di cellulosa facilita la depilazione perchè permette di eliminare le cellule morte che ricoprono la superficie della pelle ed inoltre rende la depilazione più duratura. Dopo aver effettuato la depilazione ,con una pinzetta rimuovete tutti i peli che sono rimasti sotto pelle e dopo stendete una crema o un gel idtatane. I peli mediamente crescono di un millimetro ogni 4 giorni per cui se vi depilate con il rasoio ogni 10 giorni circa vi dovrete depilare mentre se fate la ceretta la distanza tra una depilazione ed un altra sarà di tre o quattro settimane in quanto il pelo essendo strappato ci mette di più a ricrescere. Se soffrite di fragilità capillare evitate di fare la ceretta lo strappo violento può causare rotture di capillari. Dopo la depilazione evitate di usare profumi sulle zone depilare potrebbero causare delle irritazioni.

Rimedi naturali per avere una pelle sana

Ciao a tutti , oggi voglio parlarvi dell’importanza di prendersi cura della propria pelle per contrastarne l’invecchiamento. Mantenere una pelle sana e luminosa non dona solo bellezza al proprio aspetto esteriore ma dona anche un senso di armonia con se stessi. Vi sono dei metodi naturali per mantenere la pelle sana. In natura ci sono moltissimi componenti grazie ai quali è possibile contrastare e prevenire l’insorgere delle rughe. Nei ribes, nelle mandorle amare, nel miele e nel latte fermentato, si scoprono cure di bellezza, si tratta effettivamente di componenti le cui azioni sulla pelle hanno effetti benefici e che inducono l’ eliminazione della pelle morta che si trova in superficie. Chi non ha provato un rimedio naturale della “nonna” per il mal di testa o per il mal di pancia o per migliorare l’aspetto dei capelli? Esistono anche dei rimedi naturali per mantenere la pelle sana e fresca e gli ingredienti si trovano semplicemernte daal fruttivendolo sotto casa e in erboristeria. Di seguito elenco alcuni rimedi per avere una pelle sana morbida e vellutata. rosmarino saturnostoreblogRimedio naturale a base di rosmarino: Bollire 50 g di fiori e foglie di rosmarino in un litro d’acqua bollente per dieci minuti: ogni sera va imbevuto un panno dentro al bollito e applicato sul viso e sul collo per 45 minuti. Dopo risciacquare con acqua tiepida. Questo serve per purificare la pelle del viso e del decoltè. Un rimedio contro le prime righe invece è il seguente: macerate per 15 giorni la buccia di alcune mele cotogne in sufficiente acquavite, successivamentre filtrare e conservare in una bottiglia chiusa ermeticamente. Questa lozione ricavata  va applicata sul viso con un batuffolo di cotone due volte al giorno. A lungo andare avrete degli ottimi risultati. Un altro rimedio molto buono è con lo yogurt. Applicate un vasetto di yogurt bianco direttamente sulla pelle attendete 30 minuti dopodichè risciacquatevi con acqua tiepida. L’acido lattico nello yogurt aiuta a ridurre le dimensioni dei pori, stringe la pelle e rimuove epidermide morta. Questi sono solo alcuni dei metodi naturali per avere una pelle del viso sempre sana scegliete il vostro preferito e poi fatemi sapere come va.  ;)

Labbra: Come proteggerle e mantenerle giovani!

Ciao a tutti oggi vi voglio parlare di come proteggere le labbra. Le labbra esprimono sensualità e per questo possono esercitare sugli altri una notevole attrazione, ma come si fa ad avere una bocca morbida, sensuale, praticamente al bacio? Proteggere la pelle delicata delle labbra è la prima cosa da fare. La pelle delle labbra è molto delicata e non contiene emollienti naturali prodotti dalle ghiandole sebacee. Per questo motivo si disidratano e si screpolano con molta facilità e diventano vulnerabili  alle aggressioni dei fattori esterni, si possono proteggono tenendole sempre idratate. Di giorno, l’ideale e usare il burro cacao o un gloss; di sera meglio un rossetto che contiene un idratante, ma d’inverno quando le sentite “secche” e si screpolano facilmente, bisogna proteggetele di più. Prima di uscire, e parecchie volte mentre siete fuori, proteggetele con uno stick emolliente. Le labbra non lo trattengono, quindi rimettetelo ogni volta che mangiate, bevete o vi strofinate le labbra. Anche un rossetto cremoso aiuta ad ammorbidire le labbra già screpolate, dà un po’ di protezione e aiuta a prevenire le screpolature. Un rossetto non si limita a colorare più o meno intensamente le labbra, (più è scuro il rossetto maggiori sono i pigmenti colorati e più a lungo durerà sulle labbra),ma contiene fattori emollienti e idratanti che rendono le labbra morbide, e molto spesso fattori protettivi, una vera barriera contro l’inquinamento atmosferico e contro i raggi UVA. I migliori prodotti per le labbra screpolate, sono quelli che contengono fra gli altri ingredienti, la cera d’api. La lanolina è un vero toccasana per le labbra disidratate, si trova in farmacia. L’ideale è stenderla la sera sulle labbra struccate e lasciarla agire tutta la notte. Anche l’olio di mandorla, l’olio di germe di grano, la vasellina e il mentolo rendono le labbra morbidissime. Prima di stendere il rossetto, spazzolate le labbra per eliminare le pellicine. Anche il sole brucia le labbra e provoca secchezza e desquamazione, proprio come al resto del corpo. Per proteggervi dai raggi del sole sia in montagna che al mare, è indispensabile proteggere le labbra con un lipgloss o con un burro cacao che contenga filtri solari e difenda dai raggi UVA. Anche il contorno delle labbra, come quello degli occhi, è soggetto all’ invecchiamento . Le rughe che segnano il contorno della bocca offuscano la freschezza del viso e quindi  per mantenerlo il più a lungo giovane è bene averne cura seguendo dei piccoli ma basilari consigli: Struccate sempre le labbra accuratamente. Una volta alla settimana eseguite una delicata esfoliazione con latte detergente e un po’ di zucchero. Eviterete in questo modo che la pelle del contorno si ispessisca, invecchiando l’aspetto delle labbra, e che si formino dei comedoni. Quando applicate la crema idratante sul viso, massaggiatela anche sulle labbra con leggeri movimenti rotatori. Anche se non vi truccate, abituatevi a mettere sempre, mattino e sera, soprattutto d’inverno, del burro cacao. Seguendo questi semplici consigli avrete sempre delle labbra perfettamente morbide. Provate e scrivetemi il vostro parere ;)

Come avere mani morbide e vellutate….

Ciao a tutti oggi vi voglio parlare delle mani, ora che è freddo spesso e volentieri sono screpolate e arrossate nonostante si portino i guanti. Vediamo come fare per prenderci cura della mani in maniera corretta così da averle sempre morbide e vellutate.  Le mani possono parlare di noi, rivelano svariate cose di noi, per alcuni l’età per altri il futuro e anche il carattere.  Le Mani sono sempre in evidenza eppure sono spesso trascurate, ma si può fare molto per migliorare il loro aspetto curando il rossore e le screpolature, aumentando l’agilità e la forza. Una buona regola è evitare l’acqua calda, i detersivi e i solventi forti per le pulizie domestiche. Le mani si screpolano quando viene tolto il grasso di protezione della pelle. Lavarsi le mani con un sapone sbagliato significa privare la pelle della sua naturale umidità. Quindi non usate mai un sapone troppo aggressivo, meglio adoperare un sapone morbido, con un po’ di crema dentro, oppure a ph acido. Quando la mattina mettete una crema idratante sul viso, ricordatevi di mettere subito un po’ di crema sulle mani, fate lo stesso la sera.  Questo aiuta le mani a restare morbide e a resistere alle screpolature. L’ideale comunque sarebbe farlo dopo ogni lavaggio.Quando si abbassa la temperatura uscite sempre da casa con i guanti. La cosa principale per guarire le mani screpolate sarebbe evitare l’acqua a tutti i costi. I lavaggi ripetuti eliminano lo strato naturale di protezione della pelle, e questo secca la pelle. Invece di usare il sapone pulitevi le mani con un latte detergente, massaggiatelo fino a fare schiuma, poi toglietelo con un fazzolettino di carta. In questo modo laverete la pelle senza irritarla. Non asciugate mai le mani con gli apparecchi ad aria calda, se andate fuori portatevi una salvietta da casa. Gli asciugatori ad aria calda favoriscono la screpolatura delle mani. Se proprio dovete usarne uno, state lontane almeno venti centimetri. In giro per casa ci sono molte sostanza irritanti per le mani screpolate, mettete dei guanti di cotone bianco prima di fare qualsiasi lavoro che non richieda di bagnare le mani. Ogni volta che si sfrega la pelle che è già secca, screpolata o arrossata, si peggiora la situazione. I guanti di cotone, quindi proteggono la pelle, la lasciano libera di respirare e assorbono l’umidità. Inoltre tengono le mani pulite, cosi non si è costretti a lavarle tanto spesso, facendo perdurare in questo modo il problema. Quando invece, lavorate con l’acqua, non indossate i guanti di gomma da soli. Questo peggiora le cose, perché la gomma intrappola l’umido, impedisce alla pelle di respirare, crea un attrito eccessivo e peggiora il problema.   278-8262E’ importante quindi, indossare guanti di cotone sotto quelli di gomma e se si bagnano cambiateli immediatamente. Non usate i guanti di gomma con uno strato di cotone interno, perché è molto difficile lavarli. Invece è facile lavare separatamente i guanti di cotone, con un detergente leggero. Questi sono i consigli per prevenire la screpolatura e il rossore alle mani, mentre se avete le mani screpolate e arrossate come si fa a renderle morbide e vellulate?   Fate un peeling per eliminare lo strato superficiale di cellule morte, massaggiando il prodotto come se fosse un sapone, oppure aiutatevi con una spazzola molto morbida. Ecco come creare un ottimo peeling fatto in casa. Frullate una tazza di fiocchi d’avena fino ad ottenere una polvere molto fine, poi massaggiate le mani nella polvere, eliminando dolcemente la pelle morta.Sciacquate con acqua fredda, asciugate bene e massaggiate con la crema per mani. Anche se in generale è meglio tenere le mani  fuori dall’ acqua, quando sono screpolate, a volte è opportuno un bagno terapeutico. Unite 5 cucchiai di olio di mandorle o d’ oliva a mezzo litro di acqua. Alla fine della giornata teneteci a bagno le mani per 20 minuti per lubrificare la pelle. Sciacquate le mani con acqua tiepida, asciugate e massaggiate con la crema per mani. Quando applicate alle mani una lozione o una crema di qualsiasi tipo, applicate prima uno strato e lasciatelo agire per qualche minuto. Poi applicate un secondo strato leggero. Due strati più leggeri funzionano meglio di uno strato spesso. Dopo aver fatto il peeling e/o il bagno d’olio, la sera prima di andare a dormire, per fare  un trattamento super ammorbidente, quando la pelle è estremamente secca e screpolata, usate i guanti di cotone anche a letto. Inumidite la stoffa con un cucchiaio di vaselina in modo che i guanti non assorbano la crema dalle vostre mani. Poi quando è il momento di andare a letto applicate la crema per le mani, indossate i guanti e teneteli per tutta la notte. Il caldo generato dalle mani farà penetrare la crema in profondità. Le mani rimangono completamente bendate e possono guarire, l’importante è che al mattino non si corra automaticamente a lavare le mani, togliete l’eventuale crema rimasta con un fazzolettino di carta. Provate questi piccoli accorgimente e poi ditemi se le vstre mani sono morbide e vellutate… ;)

Viso seducente?.. ecco come…

Ora che l’autunno è iniziato, ecco alcuni consigli per trucare il viso in modo da dare alla pelle un aspetto seducente e naturale. In generale il consiglio, grazie al trucco, è di giocare sui contrasti di colore e di luci e ombre, agendo in modo diverso secondo che abbiate il viso abbronzato oppure pallido.  Nello specifico se avete la pelle dorata o se desiderate mantenere un aspetto estivo e abbronzato enche ora che non è più estate il consiglio è di stendere un velo di crema colorata per il viso. Quale colore di rosseto e di ombretto usare per il viso dalla pelle dorata? Usate un rossetto ambrato e come ombretto si consiglia un tocco di fard dorato perchè l’ambra e l’oro creano un gioco di contrasti ideale, donando punti di luce accesi sulla pelle del viso abbronzate e quindi più scura. Per chi invece ha la pelle chiara per valorizzarne il pallore si consiglia di giocare sui contrasti di colore. Come? Applicate un lieve strato di fondotinta satinato e argentato e abbinateci un rossetto di un rosso acceso. Vedrete che in entrambi i casi otterete un viso seducente provate…. ;)

I molteplici usi del Bicarbonato…..

Costa poco, è in ogni casa, non inquina, e soprattutto ha mille usi: parliamo del bicarbonato.
Tutti conoscono i suoi poteri antiodoranti e detergenti, ma ce ne sono anche cosmetici e di wellness. Eccone alcuni. Rivitalizza la pelle. E’ ottimo per uno scrub di gomiti e ginocchia, mescolando 3 cucchiai di bicarbonato con 1 cucchiaio d’acqua per ottenere una pasta densa. E’ Ottimo anche per i piedi. Mettete in una bacinella piena di acqua calda 2 cucchiai di bicarbonato e 1 cucchiaio di sale fino. Immergetevi i piedi per un quarto d’ora. Vedrete poi che morbidezza! Quando fate il bagno aggiungete mezza tazza di bicarbonato all’acqua. Pulisce con naturalezza e lascia una sensazione di morbidezza.Va bene anche per togliere il trucco basta diluirne un pò nell’acqua e lavarsi il viso rimuove il make-up e fa uno scrub gentile. Si può usare anche aggiunto allo shampoo. Aggiungente appunto allo shampoo mezza tazza di bicarbonato che è utile per togliere tutti i residui di gel e spume poi si sciacqua e si usa il balsamo.In caso di emergenza il bicarbonato è ottimo da usare anche come shampoo secco. E’ ottimo anche sulla pelle scottata dal sole basta applicare la pasta di bicarbonato del n°1 sulla zona scottata e lasciatela per un’ora o due. Per rendere le unghie più belle prendete un pò di bicarbonato e mettetelo sulla spazzolina per le unghie e passatela sulla punta delle dita, ammorbidisce le cuticole e appunto rende le unghie più belle. Questi sono solo alcuni dei molteplici usi del bicarbonato.Voi ne sapete altri? Aspetto i vostri commenti per sapere voi come lo utilizzate!! ;)

Sapone nero… delizia orientale

Il sapone nero è una prodotto tipico cosmetico del Marocco.
La cosa che subito salta all’occhio è il suo colore, marrone scuro, decisamente diverso dagli altri saponi in commercio.Il suo profumo è un altra caratteristica propria, si sente principalmente l’olio di oliva, di cui si mette a macerare proprio la qualità nera per produrre il sapone, come se fosse una marmellata, esotico e delizioso. Altra caratteristica diversa è il fatto di essere molle, non è come i comuni saponi duri, è simile ad una crema. La consistenza è dovuta dalla lavorazione dell’olio d’oliva che lascia il prodotto morbido e spalmabile.Il nome di questo sapone proviene proprio dai luoghi in cui esso veniva utilizzato, gli “hammam”, ovvero i bagni turchi dove le donne andavano a ristorarsi e purificarsi. Questo sapone infatti purifica gli strati dell’epidermide grazie alla sua azione profondamente esfoliante ma, allo stesso tempo, nutre l’epidermide, purifica le pelli più delicate e rende la pelle liascia come la seta. Tutto ciò si realizza grazie al suo elevatissimo contenuto di acidi grassi e di vitamina E che gli proviene dalla lavorazione a base di olio di oliva. Questo consente anche di tonificare i rilassamenti cutanei. Inoltre l’escoriazione consente alla pelle di respirare e rigenerarsi ritrovando la naturale morbidezza.

109199
Il sapone nero marocchino è un prodotto molto usato nei migliori hammam ( bagni turchi ) di tutto il mondo. Viene abbinato al guanto marocchino “kessa” o “kassa” per la pulizia della pelle perchè crea un gommage degno del miglior centro benessere, ed è spesso seguito da un massaggio con sapone, spesso di Aleppo.Come si usa il sapone nero? Si usa durante la doccia sulla pelle umida, si passa su tutto il corpo e si massaggia dolcemente, si lascia agire per un 5-6 minuti e si risciacqua con acqua calda, dopo si passa all’azione del guanto con leggeri massaggi che conclude la pulizia della pelle. Il sapone nero del Marocco si può usare anche sul viso contro l’acne più aggressiva, peli incarniti presenti sul corpo, disidratazione e perdita di elasticità. Per chi vive in città purificarsi col sapone nero di Hammam può diventare un vero e proprio rito perché questo particolare sapone riesce anche a purificare i pori dall’inquinamento.Dove possiamo trovare in commercio il sapone nero? Lo trovate QUI   Provatelo e poi ditemi le vostre impressioni vi aspetto  ;)

 

Come togliere il trucco!

Ciao oggi voglio darvi qualche consiglio su come rimuovere perfettamente il trucco.

Il detergente non rimuove bene il trucco perché non è fatto per struccare ma per pulire, e se lo usi per struccarti rischi di trascinare il makeup per tutto il viso occludendo i pori e ingrassando la pelle. Ecco perché è importante struccare prima occhi e pelle con un prodotto apposito per rimuovere tutte le tracce di makeup, e solo successivamente detergere la pelle.

Per la Pelle Grassa:
Evita gli struccanti oleosi, pessimi per la pelle grassa: per la tua pelle è perfetta l’acqua struccante, che strucca senza ingrassare l’epidermide.

 

peggy-sage---acqua-struccante-ultradelicata-200-ml

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per la Pelle Mista:
Opta per uno struccante bifasico, composto da una fase acquosa e una fase oleosa; struccherà senza seccare né ingrassare eccessivamente la pelle.

 peggy-sage-struccante-bifase-occhi-125-ml.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Per la Pelle Secca:
Scegli uno struccante oleoso o un buon latte struccante: sono perfetti per struccare con delicatezza la tua pelle secca.

 peggy-sage-latte-detergente-vitaminicod-200-ml.jpg

 

 

 

 

 

 

 

E dopo aver struccato? Inumidisci il viso appena struccato con acqua tiepida e usa una noce di detergente per pulire completamente la pelle, strofinando la pelle con dolcezza fino a formare un poco di schiuma. Poi sciacqua con cura e asciuga la pelle tamponando con una salvietta.

I prodotti elencati in questo articolo li potete trovare qui